Tortino al cioccolato
Tortino al cioccolato
Tortino al cioccolato

Rivista Cook Magazine - Anno 2 - Numero 2

Rivista Cook Magazine - Anno 2 - Numero 2

Rivista Cook Magazine - Anno 2 - Numero 2
Ristorazione
IL PROGETTO

Proxima, così Franco Pepe replica la filosofia di pizza di Pepe in Grani

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Franco Pepe moltiplica il suo “Pepe in grani” con Proxima. Il nuovo progetto del noto pizzaiolo porta la sua filosofia di pizza fuori da Caiazzo. La prima nuova sede è quella di Lavello, presso il San Barbato Resort degli Iaccarino. L’idea è quella di radicarsi in sedi diverse, ma attenzione: non si tratta di un franchising.

Proxima, così Franco Pepe replica la filosofia di pizza di Pepe in Grani

Franco Pepe

La pandemia di Coronavirus e la chiusura forzata dei locali ha portato inevitabilmente ad una riflessione. Il pizzaiolo campano Franco Pepe, infatti, ci ha pensato tanto, anche grazie alle tante consulenze, che dice di aver usato come “test”. E adesso è pronto a replicare l’esperienza del suo Pepe in Grani di Caiazzo anche altrove. Con il progetto Proxima avvia la nuova sede a Lavello, inaugurata lo scorso 12 febbraio. Così si diffondono la qualità e la filosofia di Franco Pepe.

Ciclista appassionato, ha iniziano la sua carriera lavorativa come insegnante di educazione fisica. Poi, nel 2012, la svolta nella vita di Franco Pepe che decide di dedicarsi al mondo della pizza. Apre il suo Pepe in Grani a Caiazzo, che è una sorta di “bottega da artigiano“, prima ancora di essere una pizzeria. Pepe infatti si definisce un artigiano, che si è ritrovato ad essere un imprenditore con cinquanta dipendenti. Il successo è tale da creare un indotto turistico notevole nella zona. Sono tanti infatti i bongustai che si recano a Caiazzo per assaggiare la sua pizza.

Con il lockdown e la chiusura si è fermato tutto il settore. L’arrivo della zona gialla porta speranza tra gli addetti ai lavori. Così il noto pizzaiolo è pronto a ripartire. Se nel suo locale al momento apre dal giovedì alla domenica e solo per il pranzo, a Lavello apre un’altra struttura. Grazie al progetto Proxima Franco Pepe la filosofia del pizzaiolo verrà esportata al di fuori del suo luogo di partenza.

“Proxima è un progetto dovuto per garantire tutto ciò che è la continuità”, dice Franco Pepe. “In Proxima c’è l’evoluzione di Pepe in Grani, ci sono i miei figli e lo sviluppo di quell’idea nata nel 2012 grazie alla quale ho potuto approfondire e sperimentare il mio format. Una sperimentazione che lega con la tradizione e che si fortifica con essa”.

Ma attenzione perché Proxima Franco Pepe non sarà un franchising. Si tratta piuttosto di un progetto parallelo all’originale di Caiazzo. L’idea è quella di replicare in più luoghi Pepe in Grani. Dal formato, alla servizio, dall’arredamento al design. L’offerta gastronomica porterà a rotazione i cavalli di battaglia del pizzaiolo ma verrà modulata sul territorio di approdo.

Proxima Franco Pepe è la prima struttura esterna a Pepe in Grani che ne mutua l’intera esperienza. Nel video, il team composto dall’architetto Beniamino Di Fusco e dal Designer Francesco Palladino, insieme al racconto del maestro artigiano, descrivono i valori e gli elementi chiave del progetto.

Immagini dai social di Pepe in Grani e Franco Pepe

La passione per la scrittura è nata con la lettura, così ho deciso di specializzarmi in Editoria e scrittura all’Università degli studi di Roma “La Sapienza”. Quando sono rientrata a Palermo, mi sono imbattuta quasi per caso nella scrittura giornalistica tramite alcune collaborazioni e adesso non posso più farne a meno. Ammiro chi sa cucinare e abbinare profumi e sapori, un giorno imparerò pure io, intanto mi diletto a raccontarvi le loro opere.

Scrivi un commento