Tortino al cioccolato
Tortino al cioccolato
Tortino al cioccolato

Rivista Cook Magazine - Anno 2 - Numero 2

Rivista Cook Magazine - Anno 2 - Numero 2

Rivista Cook Magazine - Anno 2 - Numero 2
Tag

Turismo

Esplorazione

Siamo nel pieno dell’estate 2021 e dopo un anno di restrizioni a causa della pandemia di Coronavirus, gli italiani tornano finalmente in vacanza. Non è tutto rose e fiori perché qualcuno avanza ancora qualche timore legato al virus, ma si registra una stabilità nelle partenze rispetto all’anno scorso. Gli italiani che hanno scelto di andare in vacanza sono 33,5 milioni e tra le mete preferite ci sono gli agriturismi. Al centro dei viaggi estivi c’è la riscoperta del cibo della tradizione e dei vini locali.

Vacanze estive 2021, gli italiani scelgono gli agriturismi e il cibo della tradizione

agriturismi

Qualche giorno di stacco durante l’estate ci vuole e in questa stagione 2021 sono 33,5 milioni gli italiani che hanno deciso di partire in vacanza. E’ emerso da una analisi Coldiretti/Ixe’, ma qualcuno ci pensa ancora. A tirare il freno sono, nell’ordine, le difficoltà economiche, la paura del contagio ed i timori per il futuro. “La gran parte dei vacanzieri – sottolinea la Coldiretti – ha scelto di ritardare le partenze che sono concentrate nei mesi di luglio e soprattutto agosto”.

LEGGI ANCHE: Agriturismi protagonisti dell’estate, boom di prenotazioni tra flessibilità e sicurezza

Rincuora a livello turistico la presenza di stranieri che ha fatto registrare un balzo del  32% fra luglio e agosto secondo le proiezioni di Coldiretti su dati Isnart. Gli italiani invece preferiscono mete nazionali. Ben un italiano su tre (33%)in vacanza resta all’interno della propria regione e solo il 6% prevede di andare all’estero.

“Se la spiaggia – spiega Coldiretti – resta la meta preferita, tiene il turismo in montagna e quello di prossimità con la riscoperta dei piccoli borghi. La maggioranza degli italiani in viaggio ha scelto di riaprire le seconde case di proprietà, o di alloggiare in quelle di parenti e amici o in affitto, ma nella classifica delle preferenze ci sono le pensioni e gli alberghi e molto gettonati sono gli agriturismi”.

Tra gli svaghi preferiti ci sono la ricerca del cibo e il vino locali. Il cibo della tradizione infatti è diventato la prima voce del budget delle vacanze Made in Italy nel 2021 con circa 1/3 della spesa per consumi al ristorante, street food o per l’acquisto di souvenir. “L’Italia è leader mondiale incontrastato nel turismo enogastronomico – conclude la Coldiretti – grazie al primato dell’agricoltura più green d’Europa con 315 specialità ad indicazione geografica riconosciute a livello comunitario e 415 vini Doc/Docg, 5266 prodotti tradizionali regionali censiti lungo la Penisola, la leadership nel biologico con oltre 80mila operatori biologici e la più grande rete mondiale di mercati di agricoltori e fattorie con Campagna Amica”.

Mentre cala il numero di contagi di Coronavirus, si allentano le misure restrittive per le strutture ricettive e della ristorazione. Così riaprono circa 24 mila agriturismi, che diventano protagonisti indiscussi dell’estate. La stagione è appena iniziata e già si è registrato un boom di prenotazioni. Lo ha fatto sapere Turismo Verde, l’Associazione per la promozione agrituristica di Cia-Agricoltori Italiani.

L’estate si avvicina e mentalmente ci si prepara a godere della bella stagione. Dopo un anno di pandemia e restrizioni, il turismo è uno di quei settori che ha bisogno di ripartire, così come i turisti hanno una gran voglia di tornare a partire. Tra le mete di maggior interesse, in Italia, Sorrento si prepara a confermare e superare se stessa con un turismo gourmet, fatto di ristoranti stellati.

La stretta sulla Pasqua per limitare i contagi di Coronavirus ha, inevitabilmente, effetti anche sul turismo. Gli spostamenti degli italiani per le gite fuori porta sono bloccati, così come visite a parenti e amici o vacanze. Da un’analisi Coldiretti su dati Bankitalia relativi al 2020, emerge che nell’anno della pandemia sei viaggiatori stranieri su dieci hanno dovuto rinunciare a venire in Italia. L’emergenza Covid, infatti, ha bloccato 57 milioni di turisti alle frontiere, con perdite economiche che ammontano a 27 miliardi.

Il Verdura Resort di Sciacca è pronto a riaprire le porte ai turisti a partire da aprile 2021. Tante le novità che la struttura si prepara a presentare: tra queste le venti residenze private, le “Rocco Forte Private Villas”, vere e proprie ville di lusso fino ai 300 mq, dove poter godere la vacanza in totale relax e privacy.

Le venti residenze indipendenti si affacciano sulla splendida baia del Verdura Resort. Si trovano all’interno della tenuta di 230 ettari del resort, in posizione privilegiata su una collina da cui gli ospiti possono ammirare il campo da golf da campionato e la splendida baia del Verdura. Concepite come vere e proprie residenze private ciascuna con il proprio stile inconfondibile.

Riapre il Verdura Resort di Sciacca: tra le novità le “Rocco Forte Private Villas”

Sviluppate su superfici dai 200 ai 300 mq, le ville private del Verdura Resort si dividono in due categorie da 3 o 4 camere da letto e vantano grandi piscine private immerse in giardini paesaggistici e servizi personalizzati.


L’architettura di ogni abitazione si ispira ai tradizionali bagli siciliani. Il de’cor interno omaggia alcuni degli emblemi dell’arte siciliana, quali la doratura dei mosaici tardo-bizantini della Cappella Palatina di Palermo e le perfette geometrie dei pavimenti di Monreale.

“Siamo al nostro esordio assoluto per quanto riguarda le ville private e abbiamo studiato attentamente il mercato per assicurarci di offrire i più alti standard di design e servizio – afferma Sir Rocco Forte – La stessa meticolosa attenzione ai dettagli che forniamo in tutti i nostri hotel sarà impreziosita dal servizio su misura che proporremo nelle ville. Con questa novità vogliamo offrire un’ulteriore scelta ai nostri ospiti del Verdura, consentendo loro di godere di un livello di privacy ancora maggiore pur avendo pieno accesso a tutti i servizi del resort”.