Tortino al cioccolato
Tortino al cioccolato
Tortino al cioccolato

Rivista Cook Magazine - Anno 2 - Numero 2

Rivista Cook Magazine - Anno 2 - Numero 2

Rivista Cook Magazine - Anno 2 - Numero 2
Ristorazione
SFIDA ALLA CRISI

Diego Vitagliano apre 10 Bakery, il nuovo locale dedicato al pane

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Il pizzaiolo di successo Diego Vitagliano apre il suo 10 Bakery a Napoli. Un locale interamente dedicato alla panificazione e ai lievitati con un occhio alla pizza – suo cavallo di battaglia – ai dolci e ai fritti.

Diego Vitagliano apre 10 Bakery, il nuovo locale dedicato al pane

In tempo di Covid, quando bar e ristoranti rimangono chiusi, Diego Vitagliano sfida la crisi con una nuova apertura.

Accanto alle due pizzerie di Bagnoli e di Pozzuoli realizzate in collaborazione con Novalberg e Mecnosud, il 1° febbraio inaugura anche la Bakery. Esattamente nei locali adiacenti al locale di Bagnoli.

“Da tempo – racconta il pizzaiolo – sentivo l’esigenza di realizzare un grande progetto sulla panificazione e credo che questo sia il momento giusto; in un periodo di grandi cambiamenti è importante guardare sempre avanti, aprirsi alle novità e seguire i propri sogni”.

LEGGI ANCHE: Pane fatto in casa, un risultato perfetto con la Bakery Chef Melania Guarneri

Gli interni del locale sono in stile post-industrial, in linea con le pizzerie 10 Diego Vitagliano già esistenti. Per le preparazioni è stato realizzato un laboratorio di circa 100 metri quadrati. Per la vendita, invece, uno spazio di 30 metri quadrati con un bancone che fa da padrone. Per una pausa veloce si può accedere ai piccolo banconi snack nel vicoletto privato.

Il servizio è con vendita ad asporto delivery (per tutti i prodotti, tramite l’app Diego Vitagliano + Uber Eats), entrambi fino a mezzanotte. Grande attenzione anche per il packaging per l’asporto e il delivery. Oltre ad essere bello, garantisce una lunga conservazione del prodotto mantenendone tutte le proprietà.

Per l’apertura di un locale così sarebbe voluta una festa in grande. Le ristrettezze per contenere i contagi di Coronavirus però non lo permettono. L’inaugurazione, infatti, è stata ristretta in presenza ma allargata sui social tramite lo streaming.

Una nuova avventura con il supporto di vecchi amici. Accanto a Diego Vitagliano infatti c’è Carmine Pellone, suo collaboratore già nelle pizzerie. Ad ampliare l’organico arriva anche il panettiere napoletano Nicola Doria. E sì, perché di un panettiere c’è proprio bisogno.

L’offerta di 10 Bakery

L’offerta del 10 Bakery infatti punterà principalmente sul pane. Pane cafone e multicereali, ciabatte, baguette, bun sono i prodotti che la faranno da padrone, ma non saranno i soli.

L’impasto è realizzato solo con lievito madre all’80% di idratazione, che conferisce al prodotto finale un pizzico di acidità. Le farine, così come nelle pizzerie, sono quelle di Molino Grassi. Diversi i blend con la presenza di farina tipo 1, multicereali, segale, orzo tostato, riso, avena e semi di lino.

LEGGI ANCHE: Pizza, su Google è il cibo più cercato al mondo per il take away

Al nuovo locale di Diego Vitagliano, infatti, non poteva mancare la pizza, sia in teglia che alla pala. Per non parlare delle venti tipologie di pizze tonde destinate all’asporto e alla consegna a domicilio. Non mancheranno anche il casatiello e le pizze ripiene come quella con la scarola all’insegna della tipicità partenopea.

Spazio anche ai dolci con croissant, brioche, i muffin e le ciambelle. Infine un poco di rosticceria, dove spiccano arancine, fritatttine, crocchè e zeppole.

LEGGI ANCHE: Come cucinare l’arancina perfetta, 6 trucchi per non farsi cogliere impreparati per Santa Lucia

Completa l’offerta un angolo dedicato a tutti i prodotti a marchio 10 Diego Vitagliano, come confetture, olio, conserve e molto altro.

Immagini dalle pagine social di Diego Vitagliano

Rosanna Pasta

La passione per la scrittura è nata con la lettura, così ho deciso di specializzarmi in Editoria e scrittura all’Università degli studi di Roma “La Sapienza”. Quando sono rientrata a Palermo, mi sono imbattuta quasi per caso nella scrittura giornalistica tramite alcune collaborazioni e adesso non posso più farne a meno. Ammiro chi sa cucinare e abbinare profumi e sapori, un giorno imparerò pure io, intanto mi diletto a raccontarvi le loro opere.

Scrivi un commento