Pizza Mix Gluten Free Schär
Pizza Mix Gluten Free Schär
alt=
Eventi

Continua il ciclo di cene gourmet itineranti le sinergie

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

11 marzo primo appuntamento: la montagna incontra il mare, Patrizia Di Benedetto & Stefano Masanti al Bye Bye Blues di palermo

le sinergie allude alla volontà di mettere in campo la creatività di volti famosi del panorama enogastronomico nazionale in un appassionante gioco di squadra. Obiettivo? Creare luoghi di scambio attorno a un tavolo per far assaggiare al pubblico gourmet i prodotti e le ricette dei luoghi di appartenenza dei professionisti coinvolti.
Queste interpretazioni d’autore, ognuna ispirata a un tema sempre diverso, diventano occasioni di cultura culinaria nel segno della promozione e dello sviluppo territoriale.

Il primo appuntamento della nuova stagione Le Sinergie è fissato a Palermo mercoledì 11 marzo alle 20.30 presso il ristorante Bye Bye Blues di Patrizia Di Benedetto e coinvolgerà, oltre alla chef ospitante, Stefano Masanti de Il Cantinone di Madesimo.
Una cena a quattro mani dal titolo _La montagna incontra il mare_, che darà la possibilità di degustare, tra gli altri, un piatto originale come il carpaccio di cervo madesimino con gamberi crudi, erbe spontanee di primavera, cocco, zenzero e passion fruit nel cuore del
borgo marinaro di Mondello. Il costo del menu – composto da antipasto, primo e secondo piatto, dessert e vini della cantina Cusumano in abbinamento – è di 60 euro a
persona.

Sono in programma altri eventi, con date in via di definizione, che vedranno la partecipazione di Patrizia Di Benedetto, Stefano Masanti e Tommaso Arrigoni del ristorante Innocenti Evasioni di Milano.

Patrizia Di Benedetto – Bye Bye Blues, Palermo
Dopo anni di studio, fatica e sacrifici, nel 1991 Patrizia Di Benedetto rileva il Bye Bye Blues di Mondello insieme al compagno Antonio Barraco e avvia il suo percorso professionale in cucina.

Talento e costanza le permettono di affermarsi anche nel mondo. Nel 1997 lavora come stagista al ristorante Valentino di Los Angeles.
Mantiene sempre vivo questo legame con gli USA, cucinando a più riprese a Chicago, New York, Baltimora, Boston, New Haven, Long Island, ma anche a Bangkok, e più volte, negli ultimi anni, in Giappone, portandosi sempre dietro la sua anima siciliana.
Una passione, quella per la pasticceria, che nel 1997 ha fatto guadagnare alla chef il suo primo riconoscimento importante: il premio della guida de L’Espresso per la migliore pasticceria da ristorazione d’Italia.
Nel 2010 arriva la stella Michelin, la prima per una chef donna in Sicilia.
“Gestire una cucina è sicuramente molto impegnativo per una donna”, afferma Patrizia Di Benedetto, “anche se è, forse, più istintivo, più naturale. Noi donne siamo abituate biologicamente a nutrire e a mandare avanti intere famiglie, a far crescere i figli anche
attraverso la cura che mettiamo quando prepariamo da mangiare. La mia
è una cucina decisamente femminile, e per femminile intendo una cucina fatta d’istinto, di sentimento, di creatività.”

Stefano Masanti – Il Cantinone, Madesimo (SO)
Cresciuto nell’hotel di famiglia, Stefano Masanti respira fin da subito l’aria profumata dei fornelli, a fianco dei nonni paterni in cucina e in pasticceria. Dopo la formazione alberghiera e la partecipazione a corsi di cucina professionale in tutta Europa, la
curiosità e la voglia di viaggiare portano lui e la moglie Raffaella a diventare consulenti di cucina e accoglienza italiana in Polonia, Germania, Olanda, Svizzera, Stati Uniti e Hong Kong. Il 2008 è un anno importante poiché il Cantinone riceve la stella Michelin, merito
di una cucina d’autore molto legata alle produzioni dell’arco alpino ma dall’impronta alternativa e sincera. Nel 2014 ottiene il premio di “ristorante dell’anno per la valorizzazione del territorio” assegnato dal Gambero Rosso. Dal 2009 Stefano è consulente della Vittorio Sattui Winery di Saint Helena, Napa Valley, California, dove si occupa della produzione di salumi artigianali, della gelateria e di vari eventi.
Nel 2015 Stefano diventa executive event chef della Vittorio Sattui e, da aprile a novembre, è anche responsabile della pasticceria dell’azienda.
Saltuariamente lo chef insegna cucina italiana presso il Culinary
Institute of America di Greystone a Saint Helena, il più importante istituto culinario degli Stati Uniti.

L’articolo è un comunicato stampa caricato in originale dalla redazione di CookMagazine

Scrivi un commento