Tortino al cioccolato
Tortino al cioccolato
Tortino al cioccolato

Rivista Cook Magazine - Anno 2 - Numero 2

Rivista Cook Magazine - Anno 2 - Numero 2

Rivista Cook Magazine - Anno 2 - Numero 2
Tendenze
NOVITÀ

A tavola con i prodotti di Garden Gourmet, la svolta veg adatta anche ai “flexitariani”

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Optare per una dieta a base di prodotti proteici vegetali non è ormai solo una prerogativa di vegani e vegetariani. A tanti di noi sarà capitato – pur non essendo nè vegani nè vegetariani – di provare pietanze come straccetti o burger di soia, polpette e sformati di verdure e di averne apprezzato tanto il gusto quanto la leggerezza. Una tendenza che sta avendo sempre più successo e che il mercato sembra aver recepito già da qualche anno.

È chiaro a tutti che cibarsi troppo spesso di proteine animali non fa bene al nostro organismo, soprattutto in alcuni casi. Seguire una dieta che prevede un’alta assunzione di proteine, infatti, necessita di dovute accortezze legate al proprio regime alimentare. In sintesi, bisogna selezionare cibi sani come il pesce pescato in mare aperto, la carne allevata nei pascoli, il pollame senza pelle, le uova e il latte; e, ovviamente, alimenti proteici a base vegetale come fagioli e lenticchie sono ricchi di vitamine e minerali chiave non presenti nella carne e forniscono anche una buona quantità di fibre.

Ed è proprio a questo proposito che abbiamo testato alcuni dei prodotti di Garden Gourmet, brand del Gruppo Nestlé, nato nel 1986 con l’obiettivo di sviluppare una gamma di prodotti a base vegetale, in grado di offrire deliziose soluzioni e ricette adatte a tutti i gusti. Ne abbiamo apprezzato non solo il gusto ma anche la leggerezza, gli aromi e la consistenza, senza tralasciare l’attenzione per la sostenibilità che contraddistingue questo brand.

A chi si rivolge Garden Gourmet e qual è la filosofia

Il brand è indiscutibilmente interessante perchè riesce a catturare l’attenzione non solo della “nicchia” dei vegetariani, ma anche di tutti coloro che si definiscono “flexitariani”. I flexitariani – il cui nome deriva dalle parole inglesi flexible (flessibile) e vegetarian (vegetariano) – sono coloro che seguono per la maggior parte del tempo una dieta “plant based” ma che non rinunciano anche al consumo di proteine animali di tanto in tanto.

La filosofia del brand è riconoscibile già dal nome: il termine Garden richiama sia l’anima green del marchio che le gustose verdure usate come uno dei principali ingredienti dei prodotti della gamma, mentre il sostantivo Gourmet racconta la ricerca costante, che punta su gusti unici e sulla varietà dell’offerta, per non rinunciare al piacere della buona tavola.

La trasparenza è l’obiettivo perseguito dal marchio: ogni scelta del consumatore deve essere consapevole. Per garantire la miglior selezione possibile, ogni confezione riporta l’elenco dettagliato degli ingredienti e tutte le informazioni nutrizionali, come richiesto dalla legge.

Sostenibilità di Garden Gourmet

Garden Gourmet ha creato una deliziosa gamma di prodotti a base di proteine vegetali, prodotti con cura e attenzione per ridurre al minimo possibile gli impatti ambientali, da inserire nella dieta quotidiana.

Tutti i fornitori sono verificati rispetto allo Standard di approvvigionamento responsabile di Nestlé, che prevede il rispetto dei diritti umani e la garanzia che le materie prime provenienti da aree boschive non abbiano portato alla deforestazione.

Le proteine di soia utilizzate nei prodotti provengono dagli Stati Uniti (50%) e dall’Europa (50%), con l’obiettivo nel medio periodo di utilizzare solo soia europea, come già avviene per alcuni prodotti. Il sigillo “Identity Preserved” certifica che l’identità “non OGM” dei semi di soia sia mantenuta lungo tutta la catena di approvvigionamento. Infine, Nestlé è membro della “Round Table on Responsible Soy”, iniziativa che mira a facilitare un dialogo globale tra gli stakeholder sulla produzione di soia economicamente sostenibile, socialmente equa e rispettosa dell’ambiente.

Inoltre il brand ha al suo interno un team dedicato alla ricerca di pack e soluzioni che impattino sempre meno sull’ambiente, ed è tra i marchi Nestlé impegnati a diventare carbon neutral entro il 2022 – nell’ambito del percorso di sostenibilità dell’azienda che mira ad azzerare le emissioni di CO2 entro il 2050.

I prodotti assolutamente consigliati

Falafel di Ceci e Spinaci
I Falafel a base di ceci e spinaci sono aromatizzati da un mix di erbe. Gli spinaci danno al falafel un tocco speciale. Sono facili e veloci da cucinare: saltati in padella in 8-10 minuti o scaldati in forno per 9-11 minuti a 180°C. Sono deliziosi nella pita con insalata e salsa allo yogurt.

Polpette Di Verdure Con Carote Piselli e Mais
Le Polpette di Verdure sono un trionfo di vegetali. Deliziose come contorno, perfette come spuntino veloce, diventano subito protagoniste in un’insalata di cereali e verdure. Facili e veloci da preparare: pronte in padella in 4-7 minuti a fuoco medio o in forno in 6 minuti a 180°C.

Sformatino con Zucchine, Peperoni, Quinoa e Olive
Lo sformatino con zucchine, peperoni, quinoa e olive porta in tavola tutto il colore delle verdure. La quinoa rossa rende questi flan ricchi di gusto. Facili e veloci da cucinare in padella o al forno, sono ideali da accompagnare con creme saporite o insalate leggere.

Veggie Burger di Lenticchie e Carote
Il Veggie Burger, a base di lenticchie rosse e carote, deve il suo gusto fresco a basilico, coriandolo e menta. È perfetto per un pranzo semplice e leggero insieme a un’insalata mista, oppure per la preparazione di un panino sfizioso. Facile e veloce da cucinare, si scalda in padella in 4-7 minuti o in forno per 9-12 minuti a 180°C.
Il Veggie Burger può essere arricchito con una salsa al melograno o allo yogurt per un risultato ancora più appetitoso.

Crocchetta Filante con Pomodorini, Formaggi ed Erbe Aromatiche
La Crocchetta Filante è la perfetta combinazione tra succosi pomodorini, formaggi basilico e timo.
Si prepara velocemente in padella con un filo d’olio per 8-10 minuti o passandola in forno per 15-18 minuti a 180°C. Con un contorno di verdure diventa subito protagonista di piatti unici davvero saporiti.

Straccetti Grigliati
Gli Straccetti Grigliati sono la base perfetta per un’ampia varietà di piatti: dalle preparazioni della tradizione, alle ricette della cucina etnica o come fantasiosa aggiunta a qualsiasi pietanza. Pronti in pochi minuti in padella, microonde o in forno a 180°C. Sono deliziosi aromatizzati con curry e accompagnati da verdure fresche di stagione.

Burger di Soia Saporito
Il Burger vegetariano, a base di proteine di soia e di frumento, è insaporito da un incredibile mix di spezie. Delizioso servito in un panino gourmet, accompagnato da un’insalata o preparato come un classico burger. Si cucina velocemente in padella in 3-5 minuti, in microonde o in forno per 8 minuti a 180°C.

Sensational Burger
Il Sensational Burger replica l’esperienza di un classico burger nella consistenza, nel colore e nel gusto. Questo burger è perfetto per il barbecue, che gli conferisce un delizioso sapore affumicato. Ideale per panini gourmet, come comfort food o per sbizzarrirsi in grigliate vegetariane.

Sensational Filetti Vegetali Nature
Sono filettini ad alto contenuto proteico con una lista ingredienti molto corta. Studiati per conquistare gli appassionati di cucina: con la loro versatilità permettono di sbizzarrirsi ai fornelli. Facili e veloci da preparare: basta saltarli in padella per qualche minuto o scaldarli in forno a 180°C per ottenere deliziosi piatti.

Dove trovarli

I prodotti plant-based stanno diventando sempre più accessibili nella GDO e nei ristoranti. Grazie a questa maggiore disponibilità sta aumentando anche il numero di consumatori che decidono di inserire nella loro alimentazione un’alternativa vegetale, senza necessariamente abbracciare una scelta di vita vegana.

Visita il sito di GardenGourmet per acquistare i prodotti

 

Giornalista, nata a Palermo, è capo redattore di Cook Magazine. È social media manager e addetto stampa di alcune importanti realtà turistiche e imprenditoriali. Ha una laurea triennale in “Giornalismo per uffici stampa” e magistrale in “Scienze dell’Informazione, Comunicazione ed Editoria” conseguita all’Università degli Studi di Tor Vergata. Nel 2018 ha pubblicato il saggio “L’uomo del dialogo contro la mafia, la storia di Padre Pino Puglisi” edito da "La Zisa".

Scrivi un commento