Tortino al cioccolato
Tortino al cioccolato
Tortino al cioccolato

Rivista Cook Magazine - Anno 2 - Numero 2

Rivista Cook Magazine - Anno 2 - Numero 2

Rivista Cook Magazine - Anno 2 - Numero 2
News
LA GARA

Vera Pizza Contest, torna la sfida per la migliore pizza fatta in casa

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Amanti della pizza, è il vostro momento. Torna, per il secondo anno, il “Vera Pizza Contest“. La sfida gratuita e aperta a tutti, sia amatori che professionisti, è proposta da Avpn, Associazione Verace Pizza Napoletana. La competizione mette in palio corsi per diventare pizzaioli professionisti.

Vera Pizza Contest, torna la sfida per la migliore pizza fatta in casa

La pizza fatta in casa protagonista di una gara. La prima edizione è andata in scena nel 2020. Quest’anno l’Associazione Verace Pizza Napoletana, organizzatrice e ideatrice della gara, ripropone il “Vera Pizza Contest”. Si tratta di un contest gratuito aperto a tutti gli amanti della pizza, sia professionisti che non.

Il contest, organizzato con una partecipazione all’interno delle mura domestiche, prevede l’osservanza del disciplinare internazionale Avpn e l’utilizzo inderogabile di un forno elettrico di tipo domestico. Ai partecipanti è offerta possibilità nella scelta della tipologia di pizza che vorranno proporre.

La sfida, come partecipare

giornata mondiale della pizza

Mani in pasta e forni caldi. Il Vera Pizza Contest ritorna per una sfida a suon di pizza fatta in casa. La gara prevede due fasi. Nella prima, che va dal 25 febbraio al 25 marzo, i concorrenti possono spedire via messenger e al profilo Facebook Avpn @verapizzanapoletana la foto della pizza proposta e del forno di casa utilizzato. Le foto saranno pubblicate nell’album “Vera Pizza Contest” inserito nella pagina Facebook dell’associazione e potranno essere votate da tutti con un like/mi piace.

La seconda parte invece riguarda la valutazione delle venti pizze più votate e va dal 26 al 29 marzo. La giuria è composta da 10 maestri pizzaioli di livello internazionale e terrà conto di elementi come forma, cottura, appetibilità e farcitura.

I primi tre classificati potranno usufruire, a seconda della loro posizione sul podio, di tre diversi livelli di corsi per pizzaioli “firmati” Avpn.

Scrivi un commento