Tortino al cioccolato
Tortino al cioccolato
Tortino al cioccolato

Rivista Cook Magazine - Anno 2 - Numero 2

Rivista Cook Magazine - Anno 2 - Numero 2

Rivista Cook Magazine - Anno 2 - Numero 2
3 vini per una ricetta
3 VINI PER UNA RICETTA

Tre vini che lasciano il segno per il Risotto aglio olio e peperoncino con gambero rosso e salicornia dello chef Giuseppe Lapi

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Aglio, olio e peperoncino: uno dei classici della cucina italiana. Una base perfetta per preparati di pesce o come semplice condimento per un bel piatto di spaghetti. Nella ricetta di oggi, lo chef Giuseppe Lapi ne fa un risotto a cui abbina gambero rosso e salicornia. Vediamo insieme i tre vini che ha scelto per noi oggi Daniele Mari.

Il risotto aglio, olio e peperoncino con gambero rosso e salicornia dello chef Giuseppe Lapi è un piatto semplice ma ricco di gusto e profumi che richiamano il mare e l’estate. Il risotto, preparazione cremosa per definizione, viene amalgamato con una crema all’aglio, insaporito da olio e peperoncino e incoronato gambero rosso. Infine un’aggiunta di salicornia per un tocco di sapidità e freschezza.

Ci piace, ci piace, ci piace talmente tanto che proviamo tre vini diversissimi per zona, stile e varietà ma che a loro modo sapranno prendere per mano le migliori sfumature del piatto e portarle a zonzo nel nostro palato, per poi farle diventare memoria.

Poully fumè le Charmette 2020, Benoit cheveau, Loira, Francia

Un sauvignon blanc che ti avvolge di freschezza e verticalità. Al gusto il frutto si scioglie nella sapidità del piatto con i profumi tipici del varietale che innestano un contrasto minerale con quelli del gambero. Spada!

Ardì Vino Bianco Adriano Mauro e Antonio, Langhe, Piemonte

Questo è un tipo simpatico, fresco profumatissimo, ottenuto da Moscato bianco in purezza ma che mentre al naso ci inganna di aromaticità, al gusto ci taglia la lingua con una freschezza che si schianta sulla sapidità del risotto. Ardito!

Champagne Brut  Rosè de Saignée, 2007 Michel Gonet, Mesnil sur Orger, Francia

Una carezza lieve, eleganza che sovrasta il frutto, freschezza che chiama il sorso. Un Capolavoro di questa maison, perfetto su un piatto salino e aromatico che necessita di una bolla sobria ma d’impronta gustosa. Perchè no?

Risotto aglio olio e peperoncino – Ingredienti per 4 persone

  • 380 gr di riso acquerello
  • N 4 spicchi di aglio rosso di Nubia
  • 200 gr di gambero rosso di Mazara
  • 60 gr di olio extravergine d’ oliva “Nocellara del Belice”
  • 80 gr di salicornia
  • 500 cl di brodo vegetale
  • 50 gr di panna fresca
  • Sale qb
  • Peperoncino fresco
Procedimento

Per la crema di aglio. Pulire gli spicchi d’ aglio e cuocerli con la panna a fuoco lento, successivamente frullare con un mixer ad immersione.

Cuocere il risotto facendolo tostare con un filo d’olio in una casseruola, successivamente cominciare ad unire il brodo poco alla volta e continuare cosi la cottura per 15 minuti. Una volta trascorso il tempo aggiungere il gambero di Mazara sgusciato ma lasciando le teste. Gustare di sale e  mantecare il risotto con la crema d’aglio e l’olio d’oliva. Finire il piatto con la salicornia ed un gambero rosso crudo.

Lo chef Giuseppe Lapi

Lo chef Giuseppe Lapi

Classe 1988, palermitano di nascita lo Chef Lapi scopre fin da piccolo la passione dei fornelli grazie alla sua nonna paterna. Gli studi all’Ipssar Paolo Borsellino di Palermo gli permettono di acquisire la preparazione tecnica che oggi applica ai suoi piatti.

Dopo il diploma fa numerose esperienze in rinomate strutture al fianco di grandi chef. Tra queste, l’Emporio Armani Cafè di Parigi, che gli ha lasciato un grande bagaglio sia professionale quanto umano.

Oggi la cucina di Giuseppe è fatta da gusti semplici e piatti realizzati con prodotti del territorio e di grande qualità, nelle sue preparazioni ci sono eleganza e ricercatezza. Fa parte della associazione cuochi e pasticceri di Palermo ed è Componentedel Regional Culinary team Sicilia.

Lo Chef Giuseppe Lapi attualmente cura e interpreta i menu per gli eventi nella splendida cornice di Villa Dominici a Carini, in provincia di Palermo.

 

and

La passione per la scrittura è nata con la lettura, così ho deciso di specializzarmi in Editoria e scrittura all’Università degli studi di Roma “La Sapienza”. Quando sono rientrata a Palermo, mi sono imbattuta quasi per caso nella scrittura giornalistica tramite alcune collaborazioni e adesso non posso più farne a meno. Ammiro chi sa cucinare e abbinare profumi e sapori, un giorno imparerò pure io, intanto mi diletto a raccontarvi le loro opere.

Scrivi un commento