Tortino al cioccolato
Tortino al cioccolato
Tortino al cioccolato

Rivista Cook Magazine - Anno 2 - Numero 1

Rivista Cook Magazine - Anno 2 - Numero 1

Rivista Cook Magazine - Anno 2 - Numero 1
News
LA COMPETIZIONE

Dolci tipici di Pasqua, ad Ercolano si eleggerà la migliore colomba italiana

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Le Feste di Natale si sono appena concluse e si pensa già alla Pasqua. E quale prodotto viene immediatamente in mente se non la colomba? La Fipgc, Federazione internazionale pasticceria, gelateria, cioccolateria è pronta alla sua sfida per eleggere la migliore colomba italiana. L’appuntamento è a Ercolano per il prossimo 3 marzo.

Ad Ercolano si eleggerà la migliore colomba italiana

Ogni ricorrenza ha i suoi cibi tradizionali. L’Italia in questo è maestra. A spiccare, generalmente, sono i dolci. Quando si parla di Pasqua, il pensiero “vola” inevitabilmente alla colomba. Per sapere quale sarà la migliore colomba italiana dobbiamo aspettare il 3 marzo 2021.

LEGGI ANCHE: Come riconoscere un buon panettone, 6 parametri a cui prestare attenzione

La Fipgc, infatti, ha indetto una gara per stabilire quale sarà il lievitato tradizionale da incoronare. La sfida, per ragioni legate alla pandemia di Coronavirus, sarà in digitale. La Federazione provvederà alla trasmissione su tutti i suoi canali social, per poter seguire da vicino – ma a distanza – le fasi della competizione.

La sfida

abitudini alimentari

Una sfida a colpi d’arte pasticcera per eleggere la migliore colomba italiana. La giuria della competizione sarà composta dai campioni del mondo pastry chef Roberto Lestani, Matteo Cutolo, Enrico Casarano, Francesco Lastra, Maurizio Santilli, Domenico Lopatriello e Gianluca Cecere.

La gara della Fipgc prevede due categorie:  “Miglior colomba Italiana classica 2021” e “Miglior colomba italiana innovativa 2021”.

LEGGI ANCHE: Panettone mandorlato, la ricetta artigianale dello chef Natale Trentacoste

La colomba classica, come specificato, è il prodotto con il solo inserimento di canditi d’arancia, con aroma a piacere e copertura di glassa croccante. Spazio anche all’estro e alla fantasia. Si potrà concorrere infatti anche con una colomba innovativa. In questo caso si può prevedere l’inserimento nella colomba di  di canditi, frutta secca, cioccolato o di qualsiasi altro elemento che la faccia differenziare da una colomba classica.

Le colombe – spiega una nota – dovranno essere realizzate secondo canoni che vanno dall’utilizzo degli ingredienti, taglio, profumo, alveolatura del prodotto. La colomba dovrà essere presentata dai concorrenti per un numero di 2 pezzi uguali tra loro del peso di 1Kg ciascuna.  Si precisa infine che i candidati non potranno essere presenti durante gli assaggi della giuria né tantomeno all’esito dei risultati.

Immagini da Pixabay

Rosanna Pasta

La passione per la scrittura è nata con la lettura, così ho deciso di specializzarmi in Editoria e scrittura all’Università degli studi di Roma “La Sapienza”. Quando sono rientrata a Palermo, mi sono imbattuta quasi per caso nella scrittura giornalistica tramite alcune collaborazioni e adesso non posso più farne a meno. Ammiro chi sa cucinare e abbinare profumi e sapori, un giorno imparerò pure io, intanto mi diletto a raccontarvi le loro opere.

Scrivi un commento